Archivi tag: donne

8 marzo: una data simbolica, convenzionalmente scelta per rappresentare le donne in lotta per il riconoscimento dei propri diritti e delle proprie libertà. Tutto ha inizio il 3 maggio 1908, quando l’attivista Corinne Brown presiede la conferenza tenuta dal Partito socialista di Chicago nel Garrick Theater, a cui invita tutte le donne (e chiamata “Woman’s Day”, il giorno della donna), durante la quale si discute dello sfruttamento operato dai datori di lavoro ai danni delle operaie in termini di basso salario e orario di lavoro, delle discriminazioni sessuali e del diritto di voto alle donne. L’iniziativa non sortisce subito l’effetto sperato, ma il 22 novembre 1910 a New York si svolge un grande sciopero a cui prendono parte ventimila camiciaie,…

Leggi tutto

Dalla cantarella all’aconito, dal laudano alla belladonna: argute, scaltre e determinate, sono tantissime le storie di “donne fatali”, agenti di morte, che usarono il cibo come arma per uccidere. Quello tra le donne e il cibo è un connubio antichissimo che affonda le proprie radici negli albori della civiltà. La loro propensione alla cura, non solo del nucleo famigliare ma della comunità tutta, le ha rese depositarie di una conoscenza ancestrale che si esprime attraverso la manipolazione del cibo. La cucina, per secoli simbolo di reclusione sociale, è divenuta luogo dove potere sperimentare una qualche forma di liberazione consumata attraverso l’alimento, strumento infallibile nelle mani delle donne, oggetto di seduzione ma, al tempo stesso, ricettacolo di vendetta lenta e impietosa.…

Leggi tutto

L’8 marzo è la Giornata della donna, nata per ricordare le conquiste politiche, economico – sociali e i diritti ottenuti dalle donne nell’ultimo secolo. Un riscatto dalle numerose discriminazioni e violenze cui le donne, purtroppo, continuano ad essere sottoposte. Al VII Congresso della II Internazionale socialista, tenutosi a Stoccarda nell’agosto 1907, si discusse ampliamente sulla questione femminile e sulla rivendicazione del voto alle donne. Il Congresso, proprio su quest’ultimo argomento, votò una risoluzione nella quale i partiti socialisti si impegnavano a “lottare energicamente per l’introduzione del suffragio universale delle donne”. La prima manifestazione, organizzata dal Partito Socialista americano, si svolse il 28 febbraio 1909 ma il diritto al voto fu raggiunto ed introdotto nell’ordinamento americano solo nel 1920. Dopo la…

Leggi tutto

Belles de nuit, prostitute, meretrici, cortigiane, signorine allegre, baldracche, donne mondane e immorali, miserabili sgualdrine… questione di semantica. In ogni caso, donne che vivono nella povertà dell’animo, nella costante mercificazione del proprio io. La figura della prostituta, della “vita”, l’arte del piacere sono alcuni tra i soggetti che, più di altri, si legano alla sfera visiva. Perché l’eros e il piacere, un po’ come il cibo, partono dalla vista e si nutrono dello sguardo. Quello della prostituta è un mestiere vecchio come il mondo e così le sue rappresentazioni. Già in epoca classica, al tempo degli dei e dei re, l’immagine di queste professioniste dell’amore campeggiano sui muri dei vicoli più poveri e lascivi, esaltate non solo nelle rappresentazioni artistiche…

Leggi tutto

4/4