fbpx
TACUS

Qanat. Viaggio nel ventre di Palermo

Qanat. Viaggio nel ventre di Palermo

Qanat. Viaggio nel ventre di Palermo

L’acqua, preziosa ed inestimabile risorsa, è, per dirla con Albert Szent-Gyorgyi, “materia della vita; matrice, madre e mezzo”. E nessuno lo sa meglio degli antichi persiani che, per primi, capirono l’importanza di intercettarla, intercettarla e redistribuirla per gli insediamenti umani e per l’irrigazione dei campi in ambienti caldi e aridi attraverso una complessa e affascinante opera di ingegneria idraulica, i Qanat (in arabo: قنات‎ o persiano: كاريز‎, kārīz) , messa a punto da un gruppo di lavoratori esperti, chiamati muqannī,  costituita da un reticolo di cunicoli verticali simili a pozzi, collegati da un canale sotterraneo in pendenza.

Un complesso e intrigante gioco di livelli e gallerie che si incontrano e si incastrano abilmente nelle viscere del sottosuolo urbano. La città di Palermo conta tre Qanat, tra i quali il Gesuitico Alto al Fondo Micciulla, realizzato nel XVI secolo da Gerardo Alliata, cavaliere di Malta, che si estende al di sotto del quartiere Altarello (Via Nave/Corso Calatafimi) che, all’epoca, ospitava un vasto complesso di camere dello scirocco e giardini arricchiti da fontane e piante esotiche che necessitavano di grandi quantità di acqua.

Ad oggi è possibile ammirare in presa diretta una delle più affascinanti testimonianze del mondo e della cultura araba attraverso le visite guidate, sapientemente condotte da un corpo di guide speleologiche, che accompagnano i visitatori (armati di stivali in gomma, giacca impermeabile, caschetto e imbracatura) tra le gallerie sotterranee, incorniciate da specchi d’acqua limpida, dalla roccia nuda e dalla penombra che rende l’esperienza ancora più suggestiva e coinvolgente.

Difficile non rimanere ammaliati da uno spettacolo che solo la natura, in tutta la sua semplice magnificenza, riesce ad offrire. Un’esperienza unica e straordinaria da compiere e condividere

  • Date disponibili: 21 giugno | 05 luglio | 13 settembre
  • Evento facebook: Qanat. Visita al Gesuitico Alto
  • Info e prenotazioni: 320.2267975 (whatsapp attivo)